News

Verso il Cambiamento

Cambiamento, innovazione, evoluzione, trasformazione. Immaginare un cambiamento è difficile. Perché? Spesso pensiamo che tante cose che riguardano la nostra vita quotidiana e in generale l’impatto umano sulla terra, siano naturali, ci siano sempre state. In realtà in molti casi sono frutto della società contemporanea. È quindi importante porsi degli interrogativi. “Esiste davvero un unico modo oppure ce ne sono altri?”. Il concetto riguarda gli aspetti sociali, professionali, produttivi e di consumo. E’ quindi importante cercare di capire che l’ostacolo cambiamento è in realtà solo un’idea, che in realtà spesso non esiste.

Cartucce per Affrancatrici Postali Amiche del Cambiamento? Vai al catalogo

Buone pratiche per la sostenibilità energetica
Potremmo cominciare prediligendo cartucce per affrancatrici postali rigenerate in Italia, favorendo il riciclo/ricircolo che avviene nei nostri laboratori tramite la rigenerazione professionale.

Grazie allo smaltimento consapevole ed agli incentivi per la permuta di cartucce per affrancatrici, insieme diamo nuova vita alle cartucce a fine ciclo contribuendo alla salvaguardia del pianeta.
Potremmo anche abituarci a spegnere del tutto gli elettrodomestici, almeno quelli che non ci servono.

Cambiare è umano
Sono tante le cose che l’intelligenza umana può immaginare, sia livello individuale che a livello di intelligenza collettiva. Quest’ultima a che fare con l’idea che tante persone che si mettono insieme per immaginare un cambiamento, non fanno una somma delle loro intelligenze singole ma sono in qualche modo una moltiplicazione.

Una scelta elegante
La parola eleganza viene da “eligere” e quindi scegliere. La scelta diventa elegante quando è frutto di una riflessione. Occorre immaginare nuovo modo di creare energia pulita o sostenibile. Come possiamo rendere belli esteticamente degli spazi comuni che ci possano dare siano un altro tipo di sensazione, quella di essere in moto verso un’altra direzione.

Il cambiamento fa paura?
Immaginare delle cose completamente diverse da quelle da quello che abbiamo sempre immaginato. Spesso il cambiamento ci inquieta, ci spaventa. A volte si crea un impedimento psicologico di andare più in profondità. È però importante essere consapevoli e cercare di andare oltre la prima sensazione.

Progettare insieme
Cercare di capire meglio i pericoli aiuta a cogliere le opportunità. Immaginare e progettare insieme può però diventare anche molto entusiasmante. Viviamo un tempo difficile ed appassionante, un tempo in cui è urgente cambiare i propri comportamenti.

Cambiare è entusiasmante
Ovunque guardiamo andando approfondire troviamo un sacco di scoperte, nuove dimensioni e nuove possibilità.

Cambiamento collettivo
Il conto alla rovescia dell’orologio del cambiamento climatico non si ferma.  Esistono però sistemi per avere un altro impatto sulla terra. Certo è che per cambiare non basta solo una parte della popolazione.  A cambiare le cose devono essere tutte intelligenze.

Sebbene i benefici vadano a favore di tutte le persone, il concetto a volte sembra difficile da capire. Condividere le proprie idee e i progetti non può che diventare un beneficio per tutti. In sostanza partecipare ad un progetto di cambiamento climatico vincente si deve per forza agire in collettivo.

Abbiamo tante cose da fare e poco tempo, circa sette anni. Tuttavia le cose intorno a noi scorrono sempre più veloce. Consumiamo talmente tanta energia che non basterà il nostro pianeta per soddisfare le nostre esigenze. Forse è proprio da lì che dobbiamo partire.

Piccole azioni quotidiane
Pian piano e forza di ripeterle possono apparirci naturali fino a diventare abitudine. Con un pizzico di buona volontà possiamo fare meglio, insieme.

Il cambiamento parte da noi e non siamo da soli. Ci sono donne e uomini coraggiosi che ogni giorno lottano per permetterci di avere un futuro. Dovremmo anche abituarci a dare più fiducia la ricerca, capendo quanto sia importante sostenerla.

Attraverso la ricerca si possono aprire strade che adesso non possiamo nemmeno immaginare. Il cambiamento fa paura è vero ma è necessario per evolversi e per crescere.

E’ un’opportunità da affrontare tutti insieme